Janome presenta il progetto #janoME di Ilaria Tranquillo.
31 Ott

Janome presenta il progetto #janoME di Ilaria Tranquillo.

Un tutorial per realizzare, velocemente, una gonna a ruota col piedino orlatore.

Pensate che realizzare una gonna a ruota (indumento molto di tendenza per questo inverno), sia un lavoro troppo lungo e complicato per voi?

Vi sbagliate! Se vi affidate alla nostra testimonial Janome, Ilaria Tranquillo – del Blog Appeso a un Filoseguendo i suoi consigli, realizzarla non sarà poi così difficile.
E allora, basta con le chiacchiere e lasciamo la parola a Ilaria che vi spiegherà in questo tutorial come creare, passo per passo, una fantastica gonna a ruota.

“Ciao a tutti, sono Ilaria, una delle testimonial scelte da Janome e oggi vi parlerò di cosa ho realizzato e indossato in fiera ad Abilmente per il progetto #janoME. 

 

Ilaria tranquillo

 

Ho realizzato una gonna a ruota sfruttando il piedino orlatore per velocizzare la lavorazione e i punti decorativi per impreziosire la mia creazione.
Seguendo questi passaggi potrete realizzare la vostra personale versione del progetto velocemente, e ancora di più se utilizzerete gli accessori di cui vi parlerò.

La gonna a ruota è un capo sempre di tendenza che può essere realizzato in mille modi: in questo caso ho scelto un jeans dorato, ma potete sbizzarrirvi con  tartan, broccati, tulle, scuba e qualunque altro materiale vi passi per la testa. Potrete altresì optare per la versione a mezza ruota, se desiderate un capo meno ampio o avete uno scampolo piccino e non vi basta per la versione a ruota intera.

Esistono due versioni di gonna a ruota/mezza ruota: con cerniera e cinturino o con elastico come quella da me indossata. Lo schema per tagliare la vostra gonna è il seguente. Se decidete di optare per la versione con elastico, sostituite alla misura della vita nello schema la misura dei vostri fianchi (se no poi non passa e non riuscirete ad indossarla).

gonna a ruota gonna a mezza ruota

Una volta tagliato il modello, mantenendo un margine di cucitura costante, in pochi passaggi potrete indossare la vostra creazione.

puntine

Se state realizzando una gonna a ruota, unite i fianchi con una cucitura dritta. Se volete rifinirli in modo carino e veloce, potete sfruttare il piedino per lo sbieco e chiudere le cuciture con uno sbieco a fantasia.

piedino sbieco

Unite il centro dietro con lo stesso metodo, e, se state realizzando la versione col cinturino, cucite la cerniera utilizzando l’apposito piedino.

A questo punto è il momento di attaccare il cinturino o l’elastico:
1) versione con cinturino: preparate un cinturino pari a girovita + 5 cm, utilizzando cinturfix di vieseline. Stirando l’interfodera avrete già le guide in cui eseguire le cuciture per l’attaccatura. fate una prima cucitura sul davanti, dopodiché ripiegate il cinturino a metà e procedete con l’impuntura. Seguendo le guide e le istruzioni della confezione è impossibile sbagliare e otterrete un cinturino perfetto in pochi minuti. Realizzate l’asola e applicate il bottone di chiusura.
2) versione con elastico: disegnate 4 tacche sull’elastico e sulla gonna corrispondenti ai due fianchi e al centro dietro e davanti. Dopodiché cucite l’elastico tenendolo teso in modo che le tacche coincidano, utilizzando il punto triplo o un’altro punto elastico.

Ed eccoci al momento in cui il piedino orlatore compierà la magia: a questo punto potete imbastire e cucire un’orlo tradizionale oppure, realizzare l’orlo perfetto in un solo passaggio grazie al piedino orlatore. Soprattutto con la gonna a ruota, questo accessorio vi velocizzerà tantissimo e accrescerà la vostra precisione: guardate il mio raffronto senza piedino – con piedino:

boh

Ecco il piedino all’opera:

piedino

A questo punto ci siamo quasi. E’ il momento del tocco finale, della panna sulla macedonia di fragole: impreziosiamo l’orlo con dei punti decorativi. Io adoro questo punto della Janome HD 3400 che mi è stata assegnata!

finita

Una bella stirata e siete pronte per le feste natalizie! Io ho abbinato la gonna con una blusa sempre fatta da me caratterizzata dagli stessi motivi riportati sui polsini.

Che ne dite? Perché non provarci, magari col meraviglioso kit di piedini orlatori al seguito?”