Tutorial “La Ragazza dello Sputnik”
19 Giu

Tutorial “La Ragazza dello Sputnik”

Estate: tempo di relax, di vacanze e di lunghi viaggi lontani dallo stress di tutti i giorni. Proprio per restare in tema di vacanze, oggi ti propongo un tutorial semplicissimo ma molto simpatico per realizzare una mascherina da notte col musino di un panda (ma tu, perché no, puoi ricreare qualsiasi animaletto ti piaccia di più!!!) comoda e trendy per i tuoi viaggi in aereo. Ideale anche come regalo per quell’amica giramondo che ci fa sempre sognare coi racconti dei suoi viaggi avventurosi.

1

MATERIALE NECESSARIO:
Per realizzare la nostra mascherina abbiamo bisogno di:
– cartamodello mascherina, orecchie e occhietti;
– un pezzo di stoffa bianca a piccoli pois neri da 25×15 cm per la fronte della mascherina;
– un pezzo di ovatta sottilissima da 25×15 cm come imbottitura;
– un pezzo di minky colorato da 25×15 cm per il retro della mascherina;
– 4 quadratini da 9×9 cm di tessuto nero con piccoli pois bianchi per le orecchie;
– 2 quadratini di similpelle nera da 11×9 cm per il contorno degli occhietti;
– 2 cerchietti di feltro color panna e 2 cuoricini di similpelle nera per gli occhi;
– 37 cm di elastico dello spessore che preferite;
– 1 striscia di tessuto nero con piccoli pois bianchi lunga 60 cm e larga almeno il doppio dell’elastico più 1 cm;
– una spilla da balia, forbici, spilli, colla a caldo e la nostra fedele macchina da cucire JANOME.

Come prima cosa ritagliamo la sagoma della mascherina sul tessuto bianco a pois a sull’ovatta e spilliamo insieme i due tessuti. Ritagliamo poi sui nostri quadrati di similpelle le gocce che contornano gli occhi del panda e spilliamo anche queste sulla mascherina in maniera simmetrica (2).

2

Adesso cuciamo le due gocce sulla mascherina (3).

3

Io per cucire questi dettagli ho usato il piedino in teflon, indicato per i materiali più viscosi come, appunto, la similpelle.

Cuciamo adesso le orecchie. Disegniamo per prima cosa la loro sagoma sul rovescio di 2 dei 4 quadrati di tessuto nero a pois bianchi. Adesso posizioniamo a 2 a 2 i quadrati di stoffa, dritto contro dritto, più il quadratino di ovatta (4 /5).

4FullSizeRender (45)

Spilliamo i 3 strati insieme e cuciamo lungo tutto il bordo lasciando aperta la base retta delle orecchie. Risvoltiamo e le nostre orecchie sono pronte (6).

6

È il momento di foderare l’elastico della nostra mascherina. Pieghiamo a metà, nel senso della lunghezza, la nostra striscia di tessuto da 60 cm e, in base alla larghezza dell’elastico, cuciamo lungo tutto il lato lasciando 1/2 cm in più (7/8).

7
8

Abbiamo cosi creato una striscia tubolare di tessuto.

Con l’aiuto di una spilla da balia risvoltiamo il tessuto (9/10) e, aiutandoci sempre con la spilla, infiliamo l’elastico al suo interno (11).
9
10
11

Rifiniamo le estremità con un paio di punti in modo che l’elastico e il tessuto restino ben fissati insieme (12).

12

Adesso posizioniamo le nostre orecchie e l’elastico sulla fronte della mascherina, utilizzando degli spilli per fissare tutto al meglio (13).

13

Spilliamo poi la fronte della mascherina col rettangolo di minky, dritto su dritto (14).

14

A questo punto possiamo cucire tutto il perimetro (15), lasciando una piccola apertura di circa 3 cm tra le orecchie (16) che ci servirà per risvoltare la mascherina al dritto (17).

15

16

17

Una volta risvoltato il tutto, rifiniamo l’apertura e blocchiamola con uno spillino, poi ribattiamo con un punto dritto tutto il contorno (18).

18

Applichiamo gli occhietti con la colla a caldo.

19

La nostra mascherina è pronta!

20

Piccolo consiglio beauty: prima di mettere la mascherina, applicate una dose abbondante di crema decongestionante per il contorno occhi.
Il lieve calore della mascherina e il tocco morbidissimo del minky traspirante agevoleranno il suo assorbimento e dopo un pò di riposo potrete dire addio alle vostre occhiaie da panda. Parola de ‘La Ragazza dello Sputnik’ 😉

FullSizeRender (38)

Ancora una sorpresa per voi!

Lasciate QUA i vostri contatti e riceverete subito il cartamodello firmato “La Ragazza dello Sputnik”, per ricreare fedelmente la mascherina a forma di panda!